Come funziona la caffeina? Benefici della caffeina е dieta del caffè

Valuta questo post

Le persone sfruttano l’effetto rinvigorente della caffeina, anno dopo anno, per aumentare la loro produttività durante la giornata. Bere una tazza di caffè al mattino è un rito obbligatorio per molte persone. Le bevande energetiche, in quanto bevande rinvigorenti, sono molto popolari tra i giovani. Ma quanta caffeina fa effettivamente bene alla nostra salute? Come influisce la caffeina sulla nostra vita?

La caffeina è un composto chimico presente naturalmente in alcune piante. Questi includono:

  • chicchi di caffè;
  • foglie di tè;
  • bacche di guaranà;
  • alcuni tipi di frutta secca;
  • fave di cacao e altri.
effetti caffeina

La caffeina viene aggiunta artificialmente ad alcuni prodotti, come le bevande energetiche.

La caffeina ha un effetto sul sistema nervoso centrale umano. Lo fa funzionare in modo più attivo. Aiuta a rilassarsi, aumentando la vigilanza e la reazione.

 L’effetto della caffeina inizia 15-30 minuti dopo il consumo e può durare per un paio d’ore. Gli effetti della caffeina iniziano 15-30 minuti dopo il consumo e possono durare per un paio d’ore.

Si noti che il suo effetto sul corpo umano dipende dalla quantità bevuta, dall’età della persona e dalla tolleranza alla caffeina. 

Gli adulti del pianeta saturano il loro corpo di caffeina bevendo caffè al mattino. I più giovani preferiscono le bevande energetiche o le bibite gassate come la Coca-Cola.  Caldo, freddo, aromatizzato, nero o decaffeinato: c’è un caffè per tutti.

Benefici e danni della caffeina per il nostro organismo. Effetti caffeina

I segni di un’overdose di effetti caffeina possono essere individuati da chiunque. Questi includono:

  • Aumento della frequenza cardiaca;
  • Aumento dei livelli di ansia;
  • Disturbo o completa mancanza di sonno;
  • Diarrea;
  • Sollecitazioni frequenti ad andare in bagno;
  • Disturbi gastrointestinali;
  • Vertigini e altro.

I segni di ipersensibilità sono per lo più coerenti con un sovradosaggio di questo ingrediente. Possono verificarsi anche quando si mangiano alimenti a basso contenuto di questa sostanza.

La sensibilità dipende anche dall’età. Più una persona è anziana, peggiore è il suo impatto. Vale anche la pena di notare che le ragazze, a differenza degli uomini, sono più sensibili a questa sostanza. 

Scopriamo quali sono i benefici della caffeina e i danni del caffè.

In piccole dosi, la caffeina ha un effetto positivo sul nostro corpo e sul nostro benessere. Inoltre, la caffeina non è dannosa per noi in piccole quantità.

I benefici della caffeina con moderazione sono i seguenti:

  • La caffeina aumenta le prestazioni della frequenza cardiaca e accelera il metabolismo dell’organismo.
  • La quantità di informazioni che il cervello è in grado di elaborare e ricordare aumenta. Tuttavia, questo funziona solo per la memoria a breve termine. 
  • La capacità di concentrazione è migliorata dall’assorbimento di alcune sostanze contenute nella caffeina.
  • La produttività aumenta.
  • Le bevande contenenti caffeina aiutano ad alleviare la stanchezza in un breve periodo di tempo. Ma l’effetto non dura a lungo. 
  • La riduzione dell’assunzione di caffeina allevia i sintomi della sindrome premestruale, abbreviata in PMS. I sintomi tipici della sindrome premestruale sono: affaticamento, gonfiore, cefalea, crampi addominali, indolenzimento e gonfiore del seno e aumento di peso.
  • Il principio attivo ha un effetto positivo sulla digestione e aumenta lo stimolo a urinare.

Scopriamo quali sono i danni della caffeina sul corpo umano.

È stato dimostrato che le donne sono più sensibili alla caffeina rispetto agli uomini. L’organismo delle donne impiega inoltre più tempo per scomporre il principio attivo.

  • Il principio attivo non è salutare. La caffeina è particolarmente dannosa per i bambini non ancora nati. Se le donne in gravidanza consumano grandi quantità di caffeina, aumentano il rischio di avere un bambino sensibilmente piccolo o di abortire. I bambini non ancora nati sono in grado di scomporre l’assunzione di caffeina molto lentamente e con difficoltà, e ci sono anche effetti collaterali come il battito cardiaco accelerato. L’assunzione di vitamine riduce questi rischi.
  • Nelle donne in gravidanza, l’ingrediente può causare palpitazioni.
perdere peso con di caffè

Se la madre ha consumato molta caffeina durante la gravidanza, il bambino potrebbe mostrare segni di astinenza da caffeina già dopo la nascita, poiché il principio attivo potrebbe aver attraversato la barriera placentare durante la gravidanza. Il loro compito è infatti quello di evitare che il sangue della madre e del bambino si mescolino e di filtrare le tossine come i farmaci, la caffeina, l’alcol e la nicotina.

  • La caffeina è dannosa per le donne e dopo il parto. Tutto ciò che mangiamo passa nel latte materno e quindi nel corpo del neonato. I bambini hanno bisogno di alcuni giorni per scomporre la caffeina nel corpo. Gli effetti collaterali, come dolore addominale e flatulenza, non sono rari.
  • Il sistema cardiovascolare è influenzato negativamente da grandi quantità di caffeina. Il cuore batte più velocemente e più forte, aumentando la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Un altro effetto collaterale può essere rappresentato dalle palpitazioni cardiache.
  • Grandi quantità di principio attivo possono causare ansia, eccessivo rilascio di adrenalina, nervosismo, disturbi del sonno, problemi gastrointestinali e mal di testa.
  • Le persone che bevono caffè o bevande simili contenenti effetti caffeina possono diventare dipendenti. La caffeina agisce rapidamente come una droga e crea dipendenza.

Dieta del caffè. Come perdere peso con una tazza di caffè?

Vediamo come il caffè e la perdita di peso sono collegati.

Il caffè accelera davvero il metabolismo. Studi scientifici hanno dimostrato che la caffeina favorisce la combustione dei grassi. La caffeina aumenta anche la produzione di calore (termogenesi) e quindi l’assunzione di energia. Il metabolismo basale aumenta e l’organismo consuma più calorie rispetto alla caffeina (circa 50-100 kcal in più al giorno). Attraverso questi processi è possibile perdere peso con la dieta del caffè per dimagrire.

Il consumo di caffè da solo non provoca miracoli di perdita di peso. Tuttavia, le proprietà della caffeina contenuta nel caffè possono contribuire a una più rapida perdita di peso. Gli effetti positivi della caffeina si manifestano solo se una dieta sana e l’esercizio fisico sono adeguatamente bilanciati e se a questi si aggiunge il consumo di caffè.

Perdere peso con il caffè richiede disciplina. Se non si consuma il grasso libero in tempo, il corpo lo accumulerà in continuazione. In questo caso, il peso non si riduce. Questo vale soprattutto per le persone che conducono uno stile di vita sedentario. Dopo aver bevuto un piccolo caffè a pranzo, è consigliabile fare una breve passeggiata.

Le attività armoniose e a bassa intensità aiutano a bruciare i grassi più degli sport pesanti. Questo perché il corpo fornisce due modi per ottenere energia:

  • dai grassi
  • dai carboidrati. 

Un’attività intensa e di breve durata utilizza i carboidrati anziché i grassi per bruciare. Quindi un’ora di jogging lento brucia più grassi di uno sprint veloce di tre minuti.

Inoltre, la quantità di caffè al giorno non deve essere esagerata. Se si beve troppo caffè, col tempo il corpo si abitua e l’efficacia svanisce rapidamente.

Si consiglia l’uso di caffè nero durante la dieta. È quasi privo di calorie e soddisfa la fame.

Il caffè nero viene utilizzato nelle diete perché non contiene quasi nessuna caloria. Sebbene sia composto per il 30% da carboidrati, la maggior parte di essi viene scomposta durante la tostatura. Come altri prodotti, il caffè contiene grassi, ma in piccole quantità. Una tazza da 100 ml contiene solo 2 calorie.

Per ottenere risultati, non si dovrebbero bere più di 2-3 tazze al giorno. Si consiglia di bere una tazza di caffè forte o di espresso dopo i pasti. 

dieta del caffè

Le persone che bevevano quattro tazze di caffè con effetti caffeina al giorno avevano una riduzione del 4% dei depositi di grasso, secondo uno studio condotto nel 2020 da scienziati di Harvard e pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition. Gli autori dello studio sospettano che ciò sia dovuto al fatto che bere caffè aumenta il tasso metabolico di una persona, il che significa bruciare più calorie.

Scopriamo quali alimenti contenenti caffeina possono essere utilizzati per perdere peso al posto del caffè.

La caffeina non si trova solo nel caffè e in bevande poco salutari come la Coca-Cola e gli energy drink. Si trova anche nel tè. La cosa importante è che la caffeina si trova solo nei tè "veri", come il nero, il verde, il bianco o l'oolong. Camomilla, finocchio o tè alla frutta sono decaffeinati! Il contenuto di effetti caffeina dei tè può variare notevolmente e di solito è compreso tra 20 e 50 mg per 100 ml.

bevandaContenuto di caffeina per 100 ml
caffè nero80 mg
cappuccino27 mg
espresso110 mg
latte macchiato11 mg
tè verde10-25 mg
tè nero25-50 mg
tè bianco6 mg

Anche alcune spezie e prodotti naturali possono aiutare a liberarsi del peso in eccesso. Se vi piace sperimentare e vi piace il caffè orientale, potete provare a variare il gusto del vostro caffè con cardamomo, chiodi di garofano, zenzero, curcuma, noce moscata, badjan, scorza di agrumi.

Quando il caffè viene consumato per perdere peso, ha le seguenti proprietà positive:

  • Aiuta a reintegrare le riserve energetiche con un consumo minimo di calorie.
  • Migliora l'umore;
  • Nell'attività fisica, migliora la resistenza;
  • Accelera il metabolismo dell'organismo.

Il consumo di caffè a dieta presenta alcune particolarità. Non consumare caffè contenenti latte o panna. Sono più calorici del normale caffè nero. Per calmare il sistema nervoso si consiglia di bere una tazza di caffè al mattino o al pomeriggio. Non si deve bere la sera o prima di andare a letto. Non sostituire il caffè naturale con il caffè istantaneo. Non ha le stesse proprietà benefiche del caffè naturale. Ha molti più additivi nocivi e chilocalorie.

Alcuni studi recenti suggeriscono che il consumo di caffè può avere effetti negativi che possono o meno annullare gli effetti positivi. 

Il consumo di bevande contenenti caffeina, come il caffè, è legato a un aumento dell'indice di massa corporea (BMI). Uno studio del 2021 pubblicato sulla rivista Food & Function che ha coinvolto 661 studenti universitari ha rilevato che coloro che consumavano più bevande contenenti caffeina tendevano a dormire peggio e avevano anche un IMC più elevato.

Secondo uno studio del 2013 pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine, bere caffè anche sei ore prima di andare a letto può causare disturbi del sonno. Questo ha un impatto più ampio della semplice sonnolenza. Il sonno scarso o insufficiente è stato ripetutamente collegato all'aumento di peso.

Alcuni studi hanno dimostrato che bere caffè contribuisce in qualche misura alla perdita di peso. Tuttavia, non limitatevi a sperare che bere qualche tazza di caffè al giorno porti via i chili di troppo. La perdita di peso non consiste solo nel seguire una dieta sana e nel bere caffè, ma anche nell'esercizio fisico moderato e in una routine quotidiana regolare e strutturata che includa un sonno adeguato.

Le migliori pillole dietetiche e gli integratori con caffeina

Oltre al caffè nella sua forma abituale e ad altri prodotti contenenti caffeina, per la perdita di peso si utilizzano spesso pillole e integratori. Questi prodotti contengono anche la giusta quantità di caffeina. 

Diamo un'occhiata ai più diffusi prodotti per la perdita di peso contenenti caffeina.

ProdottoChoco Lite Black Latte
Foto
Dove acquistare
Possibili rischiIl prodotto è a base di ingredienti naturali e non provoca effetti collaterali. In alcuni casi possono verificarsi reazioni allergiche. Se avete dubbi sulla sicurezza di Choco Lite, consultate il vostro medico.Il prodotto contiene solo ingredienti naturali. Può verificarsi un'allergia a uno dei componenti. 
Quando fare domandaLe principali indicazioni di Choco Lite:obesità;sovrappeso;cellulite;ritardofluidi nel corpo.Indicazioni per l'uso di Black Latte:troppo appetito;nervosismo, ansia che porta a mangiare troppo;metabolismo lento;un costante mal di testa;immunità debole;problemi articolari;depositi di grasso in vari punti.
Recensioni⭐⭐⭐⭐⭐ 5/5⭐⭐⭐⭐⭐ 5/5
Tempi di consegnaDa 2 a 4 giorniFino a 7 giorni

Rinunciare alla caffeina. Quali sono le conseguenze?

Con un uso prolungato, si può sviluppare una dipendenza dal caffè. Ciò significa che ci si abitua ai suoi effetti sul corpo e che è necessario assumere più caffè per ottenere gli stessi risultati. Con il tempo si può diventare fisicamente e psicologicamente dipendenti dalla caffeina.

L'intossicazione da caffeina e l'astinenza da caffeina sono comuni, ma molto raramente causano disturbi clinici tali da essere riconosciuti come disturbi. 

I segni della dipendenza da caffè sono i seguenti

  • fatica;
  • capricciosità;
  • un costante mal di testa;
  • sudorazione;
  • dolori muscolari;
  • ansia.

I sintomi dell'astinenza da caffeina possono manifestarsi entro 12-24 ore e durare per circa sette giorni. 

Rinunciare alla caffeina non è una cosa facile da fare. Diventare dipendenti è sempre facile e impercettibile. Il modo più semplice per liberarsi dalla dipendenza da caffeina è ridurre gradualmente la quantità di caffeina. In questo modo il sistema nervoso ha il tempo di abituarsi a funzionare senza il farmaco.

Alcuni sintomi di altre malattie e disturbi possono essere gli stessi che si manifestano quando si rinuncia al caffè o se ne riduce la quantità giornaliera.

La ricerca medica suggerisce che la caffeina ha effetti benefici sulla salute. Ma i medici avvertono anche che le persone affette da patologie come ansia, ipertensione, insonnia e diabete dovrebbero ridurre al minimo o evitare i prodotti contenenti caffeina.

La diagnosi di astinenza da caffeina viene fatta se, nelle prime 24 ore dopo aver modificato la quantità di caffè bevuto o averla completamente abbandonata, il paziente mostra almeno 3 dei 5 segni elencati di seguito: 

  • cefalea, stanchezza o vertigini;
  • sensazione di depressione o irritabilità;
  • incapacità di concentrazione;
  • nausea;
  • dolore muscolare.

Esiste anche il termine medico "intossicazione da caffeina". I seguenti segnali ne indicano la presenza: nervosismo, sonno insufficiente (insonnia), crampi muscolari, palpitazioni cardiache, disturbi del pensiero e della parola.

Alcuni studi hanno dimostrato che la metà dei "caffeinomani" soffre di mal di testa e il 13% ha una ridotta capacità di funzionamento.

A coloro che amano il caffè e le bevande contenenti caffeina, ma che si rendono conto di dover smettere di berle, i medici consigliano di iniziare con un'astinenza parziale. Si tratta di ridurre la quantità di prodotto bevuto a 100 mg al giorno.

Uno studio pubblicato nel 2016 dimostra che bere regolarmente caffè può aiutare a perdere peso e persino a mantenerlo. Lo studio, guidato da un professore dell'Università di Hannover, ha valutato i dati di 500 uomini e donne. 

Conclusione

Il consumo di prodotti contenenti caffeina favorisce la perdita di peso. È importante attenersi alle norme. Ma non aspettatevi che il caffè da solo vi aiuti a perdere peso. Una dieta a base di caffè deve essere abbinata a un'alimentazione corretta, a un regime quotidiano e all'esercizio fisico. Prodotti come Choco Lite e Black Latte sono ottimi sostituti del caffè normale.

Lascia un commento