Stampa

ENPA... giù le mani dai 95 cani di Soriano del Cimino!

ENPA... giù le mani dai 95 cani di Soriano del Cimino!

Dopo essere stati contattati dalle volontarie del luogo, abbiamo provveduto prontamente a scrivere al Sindaco le nostre motivazioni al fine di bloccare e INVALIDARE la gara d'appalto vinta dall'Enpa di Bologna. Sarà nostra cura, altresì, capire quanti cani l'Enpa Bologna stia rastrellando dai vari canili laziali, dove essi siano portati e, soprattutto, il perché di tutta questa "VOGLIA DI PORTARE QUESTI CANI FUORI REGIONE"!
Evidentemente ad Enpa non è bastata LA DIMOSTRAZIONE CHE Feder F.I.D.A. LE DIEDE PER IL CANILE DI BAGNAIA, ANDANDO FINO IN FONDO E SODDISFACENDO SOLO LE ESIGENZE DEI CANI!

Questa è la lettera inviata al Sindaco di Soriano del Cimino:

Egregio signor Sindaco,

sono a scriverLe in merito alla garad'appalto per il servizio, mantenimento e custodia dei cani randagidi Soriano del Cimino e relativa assegnazione all'Enpa di Bologna come da Vostro verbale del 8 luglio 2013.

Dalla lettura del suddetto bando si evince che:
1) L'Enpa Bologna non sia iscritta all'Albo Regionale del Lazio, lo è solo l'Enpa nazionale e pertanto essa non risponde al requisito necessario da Voi stessi richiesto.
2) L'Enpa Bologna non menziona la struttura nella quale i 95 cani sarebbero ospitati.
3) Ai sensi di legge, per spostare i cani da una Regione all'altra è necessario che agli stessi sia stata fatta la regolare profilassi ,per eventuale riscontro di malattie come la leishmania.

Tutto ciò premesso, poiché nel relativo verbale non risulta nulla di quanto sopra evidenziato, Vi invitiamo e diffidiamo a non procedere per l'intanto altrasferimento dei 95 cani. In difetto provvederemo a fare relativa segnalazione alle autorità di competenza.
Ad ogni buon conto la scrivente associazione Feder F.I.D.A. richiede un incontro con codesto Comune relativamente alla problematica di cui sopra.

Distinti saluti.

Presidente Feder F.I.D.A. Onlus
Loredana Pronio